Home » Ordine Architetti Modena – Bando AVR (Architectural Virtual Reality)

Ordine Architetti Modena – Bando AVR (Architectural Virtual Reality)

Il Consiglio Nazionale Architetti P.P.C. ha stanziato un fondo giovani a disposizione degli Ordini provinciali italiani, selezionando attraverso un concorso nazionale le 10 migliori iniziative capaci di impiegare nuove tecnologie come strumento di qualificazione per i giovani professionisti e come volano di innovazione per la produzione di progetti più articolati, in grado di coinvolgere più attori sul territorio e costruendo fertili tracce per il futuro.
A conclusione della selezione il progetto AVR (Architectural Virtual Reality), candidato dall’Ordine degli Architetti PPC di Modena, è stato ritenuto meritevole all’ottenimento del contributo.

Il presente bando ha lo scopo di coinvolgere giovani architetti durante la realizzazione di tale progetto e con particolare riferimento alla fase di modellazione 3D necessaria all’elaborazione degli ambienti virtuali finali.

Obbiettivi
Il progetto AVR si pone l’obiettivo di creare una piattaforma permanente e implementabile per favorire l’avvicinamento e la formazione dei professionisti alle nuove tecnologie per l’architettura, quali la realtà aumentata (AR) e la realtà virtuale (VR) complete degli indotti d’uso derivanti. La fase iniziale sarà incentrata sulla creazione di un lay-out dimostrativo delle potenzialità intrinseche degli ambienti virtuali. Al fine di concretizzare tali intenti è stato indetto il bando ad oggetto e sarà necessario produrre le ambientazioni 3D complete di oggetto principale inserito nel contesto, in modo da renderne possibile la post elaborazione virtuale.
Saranno oggetto di studio il progetto complessivo del cimitero di San Cataldo (Aldo Rossi), che ad oggi non risulta completato, e il progetto del concorso della riqualificazione delle Ex Fonderie (CCDP + Modostudio Roma + arch. Sofia Cattinari), nel tentativo di sensibilizzare il rapporto controverso tra antico-moderno attraverso un tour virtuale di architetture contemporanee incomplete o mai realizzate nella città di Modena.

Destinatari 
La fase di modellazione è rivolta a giovani architetti che non abbiano ancora compiuto i 35 anni di età il giorno della scadenza del presente bando, iscritti all’Ordine degli Architetti di Modena.

Modalità e termini per le domande di partecipazione
La partecipazione al bando è gratuita e non prevede costi di iscrizione.
I documenti e i materiali previsti dal bando dovranno essere trasmessi entro e non oltre le 12:00 del giorno 30/04/2019 SCADENZA PROROGATA ALLE ORE 12.00 DEL 18 MAGGIO 2019.

BANDO (AGGIORNATO CON NUOVA DATA SCADENZA)

ALLEGATO 1

ALLEGATO 2

QUESITI SUL BANDO:

1. E’ stato definito il formato di consegna dei files tridimensionali?
Il formato di consegna sarà in .Fxb , solo nel caso in cui  il programma utilizzato non esporti con tale estensione sarà possibile utilizzare il .3ds.

2. Il software da utilizzare è a discrezione del candidato?
Il software rimane a discrezione del candidato, con unico vincolo di esportazione formato finale compatibile con quello indicato.

3. Che livello di dettaglio sarà richiesto? 
Serviranno due livelli di definizione per ogni oggetto facente parte l’architettura di progetto, partendo da un livello medio e arrivando ad uno più alto per alcune porzioni di particolare interesse; si consideri che l’utente finale potrà visionare da molto vicino alcune componenti, più queste saranno dettagliate e maggiore sarà l’effetto realistico dell’ambiente virtuale. Gli oggetti/edifici facenti parte l’area di contesto richiederanno un basso livello di dettaglio. In funzione delle abilità dei candidati verranno poi suddivisi gli ambiti di modellazione.

4. E’ possibile avere indicativamente le dimensioni dei progetti?
I progetti selezionati sono indicati nel bando, si consideri che sarà necessario restituire l’oggetto principale insieme all’immediato contesto in 3D, tali macro-modelli saranno ripartiti in settori tra i candidati.

 

ESITO SELEZIONE (PUBBLICATO IL 06/06/2019)