È stato attivato il 24 marzo 2014. Per la Regione Emilia-Romagna partecipano i tecnici referenti della STC e per gli Ordini e Collegi professionali i Consiglieri delegati, con la finalità di esaminare tematiche specialistiche specifiche che interessano le pratiche per la ricostruzione. Sono presenti anche rappresentanti di ANCI regionale. Quanto discusso viene riportato ai tavoli decisionali della politica.

Calendario degli incontri tenuti:
2014: 1 aprile; 6 maggio; 3 giugno; 1 luglio; 22 luglio; 2 settembre; 17 settembre (invitati al tavolo di confronto con i dottori Commercialisti); 7 ottobre; 4 novembre.
2015: 13 gennaio; 4 marzo; 24 marzo; 28 luglio.

Relativamente agli incontri di cui sopra si evidenzia quanto segue:

  • gli incontri sono stati organizzati con cadenza fissa mensile, in modo da consentire un lavoro preparatorio di temi e problemi oggetto di discussione; le elezioni regionali hanno portato a un rallentamento e una temporanea sospensione degli incontri, che sono continuati anche con una modalità più operativa tramite il Tavolo Tecnico Ristretto;
  • sono stati organizzati incontri formativi tematici in prevalenza sulla presentazione di pratiche RCR sulla piattaforma MUDE; il materiale è disponibile sul sito della RER alla pagina assistenzamude.sisma2012.it;
  • progressivamente sono diventati oggetto di discussione anche le pratiche RCR da inoltrare sulla piattaforma SFINGE e le relative criticità, inclusi quelli connessi all’elaborazione e alle modalità di presentazione di pratiche allo sportello SUAP;
  • in modo non esaustivo si elencano altri temi oggetto di discussione: Tempi; Scadenze; SAL e relativa documentazione; Imprese e relativa documentazione; White List; Piani della Ricostruzione; UMI; Tipo e contenuto di elaborati e documenti delle pratiche RCR; Diverse modalità operative dei vari uffici comunali e regionali della ricostruzione; Compensi; Definizione del sostituto d’imposta e pagamento delle ritenute d’acconto dei professionisti; Sovrapposizione del contributo del commissario con le detrazioni d’imposta chieste dal terremotato; concentrazione delle pratiche in pochi Professionisti; Prezzari;
  • è stata lamentata una scarsa divulgazione dell’attività del Tavolo Tecnico per la mancanza di verbali ufficiali degli incontri (da redigere a cura della STC della RER), almeno della divulgazione dei vari temi proposti come oggetto di discussione; e anche la poca incisività ed efficacia del contributo degli Ordini e Collegi, anche per la mancanza di un confronto diretto con altri attori della ricostruzione, in particolare con gli uffici tecnici comunali, con le strutture SUAP e con la struttura INVITALIA.