Home » Ordine » Gruppi di lavoro » Storia, Restauro, Conservazione, Ricostruzione post-sisma

Storia, Restauro, Conservazione, Ricostruzione post-sisma

Data insediamento: 19 settembre 2017

Responsabili
Losi Sandra
Calanca Davide

Collaborazioni
Ferrari Cristiano

Componenti

Barani Pietro
Cappellari Antonella
Fabbrucci M. Elena
Ferrari Gian Paolo
Fulgeri Vittorio

 

Luppi Federico
Martelli Eleonora
Mudu Alessandra
Petocchi Massimo
Pincelli Claudio

Vandelli Luisa
Vandelli Vincenzo
Venturelli Carolina

Attività in corso e proposte da sviluppare

Attività in corso

Si distinguono due macro aree:

5.1 – Ricostruzione post-sisma (MODULO ROSSO)
5.2 – Restauro, Beni culturali e Paesaggio, RiUSo

5.1 – Area Ricostruzione post-sisma – Modulo Rosso
Le attività in corso, più ampiamente descritte nella sezione dedicata, sono le seguenti:
– Partecipazione ai Tavoli Tecnici Regionali;
– Organizzazione di attività formative specifiche relative alle pratiche RCR della ricostruzione post-sisma; in collaborazione con ANCI e RER (Struttura Tecnica del Commissario delegato);
– Partecipazione alla CONSULTA RICOSTRUZIONE avviata dal Comune di Mirandola;
– Ascolto tecnico delle criticità della ricostruzione post-sisma, raccolta di problemi e casistiche complesse e segnalazione ai Tavoli tecnici.

5.2- Area Restauro, Beni culturali e Paesaggio, RiUSo
– Organizzazione di attività formative sulle tematiche del Restauro e dei Beni Culturali e Paesaggio;
– Attività in collaborazione con la Federazione Ordini Architetti Emilia Romagna sul tema del RiUSo

Collaborazioni continuative:
Ordine Architetti Reggio Emilia
Federazione Ordini Architetti Emilia Romagna
Scuola di Governo del Territorio “Emilio Sereni” – Gattatico (RE)
MiBACT, Segretariato Regionale ER
Associazione Nazionale dei Comuni Italiani (ANCI) – Sezione Emilia-Romagna
Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per la città metropolitana di Bologna e le province di Modena, Reggio Emilia e Ferrara

Attività organizzate nel 2015 – Proposte da sviluppare per fine 2015 e per il 2016

 

Modalità operative

Riunioni periodiche per l’individuazione di iniziative, la definizione degli obiettivi e delle modalità operative.
Formazione di sottocommissioni su tematiche specifiche.
Non è previsto un compenso economico per i componenti della Commissione.