Home » RER – Report su stato dell’arte certificazione energetica

RER – Report su stato dell’arte certificazione energetica

L’Organismo Regionale di Accreditamento pubblica il report “Lo stato dell’arte nella certificazione energetica degli edifici in Emilia-Romagna – Metodologie di controllo e criticità riscontrate”

A seguito del recepimento della Direttiva 2010/31/UE la Regione Emilia-Romagna ha intrapreso in questi ultimi mesi il percorso di adeguamento della disciplina in materia di attestazione della prestazione energetica in edilizia (certificazione energetica), oggi contenute nella Deliberazione di Assemblea Legislativa n. 156 del 4 marzo 2008 “Atto di indirizzo e coordinamento sui requisiti di rendimento energetico e sulle procedure di certificazione energetica degli edifici” e successive modifiche, che ha costituito la pietra miliare dell’intervento normativo regionale in materia. Il nuovo provvedimento, che ne prenderà il posto, è attualmente in fase di predisposizione, in parallelo alla evoluzione del corrispondente provvedimento nazionale.

Nell’occasione, l’Organismo Regionale di Accreditamento (le cui funzioni sono svolte da Ervet Spa, Società in house della Regione) ha predisposto e pubblicato il report Lo stato dell’arte nella certificazione energetica degli edifici in Emilia Romagna – Metodologie di controllo e criticità riscontrate sulle attività svolte in questi anni, per fare il punto della situazione e per fornire agli operatori interessati (e significativamente agli oltre 9000 soggetti certificatori operanti sul territorio regionale) le informazioni necessarie per avere consapevolezza di ciò che è stato fatto e del quadro futuro all’interno del quale si troveranno ad operare.Il documento, con una breve presentazione dell’Assessore Palma Costi, ha quindi lo scopo e l’ambizione di fornire una sintetica panoramica della situazione attuale, sottolineandone gli aspetti fondanti ed i risultati ottenuti, nell’ottica della prossima revisione normativa. In particolare, esso approfondisce il tema dei controlli sugli Attestati di Prestazione energetica emessi, dando conto della sperimentazione effettuata nell’ottica di rendere sistematica tale attività: una occasione, per i soggetti interessati, per “guardarsi allo specchio” e valutare la propria attività.