Unione Terre d’argine [in]tessere legami territoriali

Dal 29 novembre al 9 dicembre 2018 prorogata al 12 dicembre verrà allestita una mostra presso i Musei di Palazzo Pio a Carpi per presentare gli esiti della ricerca che l’Unione delle Terre d’Argine ha commissionato al Politecnico di Milano al fine di formulare alcune proposte strategiche e prefigurative di supporto alla stesura di linee guida che indirizzino la nuova pianificazione territoriale a scala sovracomunale, che per la prima volta verrà elaborata a livello dell’intero territorio.

Lo stesso giorno di apertura, 29 novembre 2018 alle 17.30, verrà inaugurata la mostra e alle ore 18.00 si terrà una tavola rotonda presso la adiacente Sala delle Vedute in cui gli amministratori e gli autori della ricerca si confronteranno intorno ai diversi progetti proposti.

INVITO MOSTRA E INAUGURAZIONE

Successive presentazioni si terranno (INVITO):
3 dicembre 2018 | ore 20.45 a Campogalliano
4 dicembre 2018 | ore 18.30 a Novi di Modena
6 dicembre 2018 | ore 20.45 a Soliera

[in]tessere legami territoriali_ Strategie e prefigurazioni per un piano d’Unione

Il punto nodale intorno a cui si sviluppa l’intero percorso critico e di conseguente “messa in opera” progettuale e strategica è che Il territorio non può più essere considerato come il grande assente, materia inerte, modificabile e plasmabile in qualsivoglia maniera, inciso da qualsiasi solco e ferita

Così, attraverso la costruzione di un vasto quadro di approfondimento conoscitivo di quegli elementi ritenuti strutturanti la conformazione e la strutturazione identitaria dell’intero territorio dell’Unione delle Terre d’Argine, sia a livello territoriale che in ambito locale, sono state indagate le precipue caratteristiche morfologiche, i fenomeni endogeni di costruzione del territorio e dei suoi insediamenti, e alcune dinamiche attualmente in atto, allo scopo di individuare possibili strategie di governo e strutturazione dell’intero territorio che potessero mettere in risalto e a sistema quegli elementi capaci di rinsaldare il senso di appartenenza degli abitanti (legami) alla scala dell’intero territorio dell’Unione, e al contempo far emergere, a livello locale, quei nodi strategici e sinergici, e quelle strutture urbane latenti, ancora capaci di costituire rizoma fecondo e fertile humus per una ricomposizione corale del fatto urbano e un rinvigorimento della sua vocazione collettiva, ottemperando così sia alle esigenze più sentite e vicine alle singole amministrazioni comunali, sia ai principi espressi dalla nuova Legge Urbanistica regionale (LR 21 dicembre 2017 n. 24).

E se Italo Calvino aveva intuito la necessità di interrogare il territorio quando faceva affermare a Marco Polo: «Anche le città credono d’essere opera della mente o del caso, ma né l’una né l’altro bastano a tener su le loro mura. D’una città non godi le sette o settantasette meraviglie, ma la risposta che dà a una tua domanda» [1], sembra divenire sempre più palese che la domanda non può più restringersi esclusivamente a risposte di massimizzazione funzionale, ma deve spaziare in ambiti più profondi riguardanti il senso autentico dell’abitare dell’uomo tra cielo e terra [2].

Vengono così messi in mostra gli elaborati grafici che tratteggiano gli esiti delle ipotesi strategiche e alcuni plastici di esplorazioni progettuali, elaborate insieme agli studenti dell’università milanese, che, abbracciando e coinvolgendo capillarmente l’intero territorio, propongono sia azioni d’area vasta, che singole risoluzioni, prefigurando quei nodi ritenuti possibili germinazioni di nuova urbanità e poli di socialità, convivialità e incontro, concorrendo in tal modo a rendere la strategia complessiva concreta in ogni sua parte e più facilmente manifesta anche all’interno delle comunità più piccole.

Queste proposte hanno come focus le trasformazioni fisiche e materiali del territorio, sia a scala paesaggistica che strettamente urbana, e scaturiscono dall’esigenza di esplicitare quelle vitali relazioni spaziali (e non) da ri-innestare nel contesto fisico con cui si rapportano.

Si è cercato di attivare e progettare tutto questo attingendo ad uno sguardo che si vuole fare poetico-poietico, cioè affine a quel fare – creare con le mani – tanto attinente alle vicende che hanno costruito questo territorio, auspicando un cambio di paradigma, sia in termini culturali, sia anche più semplicemente relativo alle abitudini stesse del quotidiano, che porti a perseguire l’attivazione di processi di manutenzione/riparazione/trasformazione, in qualche misura affini a quella prassi caratteristica del kintsugi [3] che, non accontentandosi di incollare i “pezzi rotti”, i residui spaziali lasciati indietro da scelte miopi e autoreferenziate, pretende di farlo in maniera “preziosa”, in cui, come ci insegna Adolf Loos la preziosità non risiede nel valore del materiale adoperato ma nella giustezza e appropriatezza del suo utilizzo e della sua vocazione [4].

Queste prefigurazioni spaziali, che intendono esprimere attraverso la propria consistenza fisica una delle possibili soluzioni conformi a costruire le relazioni individuate, vengono qui offerte come proposte da discutere, dibattere, dipanare in tutta la loro complessità, perché, qualora condivise, possano essere germinazioni e spunti fertili per future elaborazioni che ne sostanzino la loro concretizzazione; come in alcuni casi è avvenuto e sta avvenendo [5].

 

Autori

Edoardo Colonna di Paliano è architetto e Professore a Contratto di Composizione Architettonica e Urbana al Politecnico di Milano presso la Scuola di Architettura Urbanistica e Ingegneria delle Costruzioni. Ad un’intensa attività universitaria e professionale unisce un’appassionata e continua ricerca sui temi della progettazione urbana operante, sviluppata attraverso studi condotti in stretta collaborazione con le amministrazioni locali, con l’intento esplicito di riversare saperi disciplinari nell’ambito della costruzione reale del territorio. Relativamente al territorio qui trattato ha scritto insieme a G.Frassine il libro: “Soliera. Inclusioni di prossimità urbane”, Mimesis, 2014

Giorgio Frassine è architetto e professore a contratto di Rappresentazione dell’Architettura presso la Scuola di Architettura Urbanistica e Ingegneria delle Costruzioni del Politecnico di Milano Nell’ambito dell’attività accademica ha partecipato a numerosi gruppi di lavoro, didattici e di ricerca, occupandosi in particolare del rapporto tra progetto, architettonico e urbano, e contesti territoriali.

Lorenzo Castellani Lovati è architetto laureato presso il Politecnico di Milano in Architettura delle costruzioni con la tesi “Milano e l’acqua dei sogni”. Fin dall’inizio della sua attività di ricerca si lega all’approfondimento di temi riguardanti la progettazione urbana, gli spazi aperti e il paesaggio. Collabora attivamente ad attività di ricerca e di didattica presso la Scuola di Architettura Urbanistica e Ingegneria delle Costruzioni del Politecnico di Milano.

Andrea Maspero è architetto e urban designer. Ha studiato architettura presso il Politecnico di Milano e l’Universidad de Belgrano Buenos Aires. Ha conseguito il Msc. in Urban Planning and Policy Design presso il Politecnico di Milano in collaborazione con la UPenn Design University of Philadelphia. Svolge attività di ricerca e didattica presso il Politecnico di Milano ed il Dipartimento di Architettura dell’Università di Sassari. E’ membro dell’associazione culturale LandWorks.


[1] Calvino, Le città invisibili, Einaudi, 1972
[2] Heidegger, Poeticamente abita l’uomo, in Saggi e discorsi, G.Vattimo (a cura di), Mursia, 2014
[3] kintsugi, L’arte del kintsugi è una
pratica giapponese che consiste nell’utilizzo di materiali preziosi per la riparazione di oggetti in ceramica (in genere vasellame), per saldare assieme i frammenti e farli rinvenire a nuovo splendore.
[4] A.Loos, I materiali da costruzione, in Parole nel vuoto, Adelphi, 1972
[5] Si fa riferimento in particolare: al concorso di progettazione internazionale “Dilatare centralità-il centro storico di Soliera”, 2015; al Bando promosso dalla Regione Emilia Romagna sulla rigenerazione urbana in cui il comune Campogalliano ha attivato una richiesta sulla base di indicazioni provenienti dalle strategie qui presentate; alla proposta di variante alla viabilità provinciale richiesta dal comune di Novi di Modena, a seguito delle prefigurazioni qui elaborate.

 

Crediti formativi:

  • n. 2 CFP per ciascuna tavola rotonda (Al fine di evitare spiacevoli inconvenienti si ricorda a tutti gli iscritti che per ottenere il rilascio dei CFP è obbligatorio apporre la propria firma e l’orario in entrata e in uscita sul registro presenze. Non saranno accettate registrazioni parziali. Si precisa inoltre che per la partecipazione a seminari e convegni i CFP saranno riconosciuti solo per la presenza per l’intera durata dell’evento formativo).
  • n. 1 CFP per la visita alla mostra: da richiedere mediante autocertificazione.L’iscritto dovrà conservare il biglietto di ingresso e caricarne la scansione sulla piattaforma iM@teria seguendo la seguente procedura:COME INSERIRE LE ISTANZE/AUTOCERTIFICAZIONI?
    Accedere alla Piattaforma iM@teria.
    Selezionare “Le mie certificazioni” (riga grigia sottostante a “stampa situazione formativa”) e successivamente selezionare la voce “Nuova Certificazione” (sopra la riga grigia): si aprirà un form da compilare.
    Dopo avere completato l’inserimento, occorre salvare e successivamente caricare la documentazione a supporto della richiesta (es. biglietto di ingresso).
    Infine premere “invia certificazione”.

Nel caso dopo l’evento gli iscritti volessero inviare un feedback all’Ordine, è possibile compilare la SCHEDA DI VALUTAZIONE DELL’EVENTO FORMATIVO

Settimana della BioArchitettura e Sostenibilità

Organizzata da AESS – Agenzia per l’Energia e lo Sviluppo Sostenibile di Modena e promossa da Fondazione Cassa di Risparmio di Modena, Fondazione Cassa di Risparmio di Mirandola, Fondazione Cassa di Risparmio di Carpi, Fondazione di Vignola

L’edizione 2018 della Settimana della BioArchitettura e Sostenibilità sarà itinerante e si svolgerà tra Modena, Mirandola, Carpi e Vignola.

Evento di punta del territorio per quanto riguarda le anteprime sul progettare e costruire sostenibile, vede tecnici ed esperti del settore confrontarsi.

Il programma, molto ricco e all’avanguardia, propone una rassegna di best practices locali, nazionali e internazionali che si alternano per una settimana con un susseguirsi di convegni, seminari tecnici e workshop tecnici sulla sfida del progettare, ricostruire, riqualificare sostenibile e intelligente, con risparmio energetico e in sicurezza, mobilità sostenibile.

Un comitato tecnico coordinato da AESS si è riunito periodicamente per assicurare un programma dall’alto contenuto scientifico.

L’evento è a ingresso libero e gratuito è obbligatoria l’iscrizione alle varie sessioni.

CALENDARIO:

lunedì 12 novembre 2018 | ore 9.30 – 13.30
seminario tecnico ENERGIA, RIQUALIFICAZIONE E RESTAURO SOSTENIBILE DEL COSTRUITO
presso sede AESS – via Enrico Caruso 3 – Modena

lunedì 12 novembre 2018 | ore 14.30 – 18.30
convegno LA CULTURA DELLA PREVENZIONE SISMICA: DIAMOCI UNA SCOSSA!
presso Auditorium Rita Levi Montalcini – Via 29 Maggio 4 – Mirandola MO

martedì 13 novembre 2018 | ore 9.30 – 13.30
convegno LE OPPORTUNITÀ PER UNA RIQUALIFICAZIONE INTEGRATA DEL PATRIMONIO EDILIZIO ESISTENTE: ECOBONUS E SISMABONUS
presso sede AESS – via Enrico Caruso 3 – Modena

martedì 13 novembre 2018 | ore 14.30 – 18.30
convegno IL FASCICOLO DEL FABBRICATO PER LA PREVENZIONE E LA SICUREZZA INTEGRATA
presso sede AESS – via Enrico Caruso 3 – Modena

mercoledì 14 novembre 2018 | ore 9.30 – 13.30
seminario tecnico UN APPROCCIO ALTAMENTE STRATEGICO ALLA PORTATA DI TUTTI? IL BIM
presso sede AESS – via Enrico Caruso 3 – Modena

mercoledì 14 novembre 2018 | ore 14.30 – 18.30
seminario tecnico LA CITTÀ DEL FUTURO: BEST PRACTICES, SOLUZIONI INNOVATIVE E TECNOLOGICHE, AGGIORNAMENTI OPERATIVI
presso sede AESS – via Enrico Caruso 3 – Modena

giovedì 15 novembre 2018 | ore 9.30 – 13.30
convegno IL CONTRATTO DI RENDIMENTO ENERGETICO: PROFILI GIURIDICI, TECNICI E FISCALI
presso sede AESS – via Enrico Caruso 3 – Modena

giovedì 15 novembre 2018 | ore 14.30 – 18.30
workshop tecnico PROGETTARE E RIQUALIFICARE CON QUALITÀ PER GENERARE INNOVAZIONE: CASACLIMA, BEST PRACTICES, STRATEGIE TECNOLOGICHE
presso sede AESS – via Enrico Caruso 3 – Modena

venerdì 16 novembre 2018 | ore 9.30 – 13.30
PREMIAMO PROGETTI INNOVATIVI PER UNA MOBILITÀ PIÙ SOSTENIBILE: PREMIO MOBILITA’ 2018
Auditorium San Rocco – via San Rocco 1 | Carpi MO

venerdì 16 novembre 2018 | ore 14.30 – 18.30
convegno RESTAURO DEL PATRIMONIO ARCHITETTONICO: LA RICERCA DI UNA NUOVA IDENTITÀ E DI UN MODELLO DI SVILUPPO GREEN
Rocca di Vignola – Sala dei Contrari | Via Ponte Muratori | Vignola MO

maggiori info e iscrizioni

Crediti formativi 4 CFP per ciascun incontro – IMPORTANTE:
al fine di evitare spiacevoli inconvenienti si ricorda a tutti gli iscritti che, per ottenere il rilascio dei CFP è obbligatorio apporre la propria firma e l’orario in entrata e in uscita sul registro presenze. Non saranno accettate registrazioni parziali. Si precisa inoltre che i CFP saranno riconosciuti solo per la presenza per l’intera durata dell’evento formativo.

Si ricorda che dal 01/01/2018 è in vigore il REGOLAMENTO FORMAZIONE PERMANENTE DELL’ORDINE ARCHITETTI DI MODENA

Per informazioni:
AESS – AGENZIA PER L’ENERGIA E LO SVILUPPO SOSTENIBILE DI MODENA

AREA BIOARCHITETTURA
Arch. Daniela Di Croce
059 451207 int. 7

AREA DOMOTICA
Ing. Giulia Prampolini
059 451207 int. 8

Storia ed evoluzione di Palazzo Castelvecchio

Organizzato dalla Soprintendenza Archeologia belle arti e paesaggio di Bologna nell’ambito di EnERgie Diffuse, settimana di promozione della cultura in Emilia-Romagna

Storia ed evoluzione di Palazzo Castelvecchio, dai Pio ai giorni nostri
Incontro pubblico

giovedì 11 ottobre 2018 | ore 17.00 – 20.00
Castello dei Pio – Piazza Martiri 59 – Carpi MO

Incontro per presentare a cittadini e turisti gli esiti delle indagini archeologiche effettuate nel Palazzo Castelvecchio.
Dopo i saluti istituzionali (alle ore 17), la Direttrice dei Musei di Palazzo dei Pio, Manuela Rossi, introduce la presentazione degli esiti delle indagini archeologiche e dell’evoluzione storico architettonica del Palazzo Castelvecchio.
Seguono gli interventi dell’archeologa della Soprintendenza, Sara Campagnari, che ha diretto lo scavo, che illustrerà gli importanti rinvenimenti che consentiranno di precisare le conoscenze sul tessuto insediativo carpigiano in epoca tardomedievale e rinascimentale.
L’incontro fornirà anche l’occasione per parlare dell’evoluzione del palazzo sotto il profilo storico-architettonico grazie ai contributi delle funzionarie della soprintendenza Elena Marconi, storica dell’arte della Soprintendenza, e dell’architetto Emanuela Storchi.
Infine, alle ore 19, visita guidata al Palazzo dei Pio, per conoscere la fase più antica dell’edificio, e alla Chiesa della Sagra, a cura dei Musei di Palazzo dei Pio, e concomitante attività didattica per i bambini.

Crediti formativi – IMPORTANTE:
Per gli iscritti all’Ordine Architetti P.P.C. è previsto il riconoscimento di n. 3 CFP.
Al fine di evitare spiacevoli inconvenienti si ricorda a tutti gli iscritti che per ottenere il rilascio dei CFP è obbligatorio apporre la propria firma e l’orario in entrata e in uscita sul registro presenze. Non saranno accettate registrazioni parziali. Si precisa inoltre che per la partecipazione a seminari e convegni i CFP saranno riconosciuti solo per la presenza per l’intera durata dell’evento formativo.

Nel caso dopo l’evento gli iscritti volessero inviare un feedback all’Ordine, è possibile compilare la SCHEDA DI VALUTAZIONE DELL’EVENTO FORMATIVO

Si ricorda che dal 01/01/2018 è in vigore il REGOLAMENTO FORMAZIONE PERMANENTE DELL’ORDINE ARCHITETTI DI MODENA

Info e prenotazioni:
Segreteria dei Musei di Palazzo dei Pio
tel 059 649955
www.archeobologna.beniculturali.it

conferenza Un’idea di città

Organizzato da Carpi Urban Center

conferenza UNA IDEA DI CITTÀ
Condividere scenari strategici per la rigenerazione urbana

martedì 29 maggio 2018 | ore 14.30 – 18.30
Auditorium “A. Loria” – Via Rodolfo Pio 1 – Carpi MO

Scopo dell’incontro è approfondire il tema della progettazione partecipata tramite modelli e indirizzi comuni sul territorio, nonché avvicinare i cittadini alle tematiche proposte.

PROGRAMMA

Partecipazione gratuita, non è richiesta preiscrizione, registrazione in loco.

Crediti formativi – IMPORTANTE: al fine di evitare spiacevoli inconvenienti si ricorda a tutti gli iscritti che per ottenere il rilascio dei CFP è obbligatorio apporre la propria firma e l’orario in entrata e in uscita sul registro presenze. Non saranno più accettate registrazioni parziali. Si precisa inoltre che per la partecipazione a seminari e convegni i CFP saranno riconosciuti solo per la presenza per l’intera durata dell’evento formativo.

Nel caso dopo l’evento gli iscritti volessero inviare un feedback all’Ordine, è possibile compilare la SCHEDA DI VALUTAZIONE DELL’EVENTO FORMATIVO

Si ricorda che dal 01/01/2018 è in vigore il REGOLAMENTO FORMAZIONE PERMANENTE DELL’ORDINE ARCHITETTI DI MODENA

Informazioni:
info@carpiurbancenter.it

 

seminario Caratteristiche tecniche e legislative del serramento

Organizzata  Club Profine

venerdì 16 febbraio 2018 | ore 14.30 – 17.00
presso Hotel Carpi – via delle Magliaie, 2/4 – Carpi MO

Il corso vuole essere un momento di acquisizione di:

  • informazioni tecniche: indispensabili per I professionisti dell’edilizia;
  • Informazioni legali:indispensabili per I responsabili di progettazione, sia nella nuova costruzione, sia delle ristrutturazioni;
  • un primo contatto con una organizzazione italiana in grado di assistere i professionisti.

PROGRAMMA E MODALITÀ DI ISCRIZIONE 

Relatori:
Ing. Costes Gérard
Ing. Mazzurana Maurizio
Ing. Ruzza Silvia

Crediti formativi – IMPORTANTE: al fine di evitare spiacevoli inconvenienti si ricorda a tutti gli iscritti che, per ottenere il rilascio dei CFP è obbligatorio apporre la propria firma e l’orario in entrata e in uscita sul registro presenze. Non saranno più accettate registrazioni parziali. Si precisa inoltre che per la partecipazione a seminari e convegni i CFP saranno riconosciuti solo per la presenza per l’intera durata dell’evento formativo.

Nel caso dopo l’evento gli iscritti volessero inviare un feedback all’Ordine, è possibile compilare la SCHEDA DI VALUTAZIONE DELL’EVENTO FORMATIVO

Per informazioni:
gerard.costes@profine-group.com
maurizio.mazzurana@profine-group.com
silvia.ruzza@profine-group.com
tel 348 2337601

seminario Il nuovo bando INAIL per la sicurezza sismica

Organizzato dalla Regione Emilia Romagna – Agenzia Regionale per la Ricostruzione – Sisma 2012

martedì 26 settembre 2017 | ore 15.30 – 18.30
presso l’Auditorium biblioteca “Loria” in via Rodolfo Pio 1 – Carpi MO

Nel quadro della consueta attività di informazione tecnica aperta a tutti i soggetti coinvolti nella ricostruzione post-sisma, è in programma un seminario sul nuovo Bando INAIL per la sicurezza sismica – Ordinanza 13/2017 – la cui scadenza per le presentazioni delle domande è fissata al 16 ottobre 2017.

Il seminario, indirizzato in particolare a progettisti, associazioni di categoria, ordini professionali ed imprese, prevede interventi di funzionari della Regione Emilia-Romagna e di Invitalia e del RUP del bando, l’Ing. Mario Bruno Marino.
Vi sarà occasione di fornire tutti i chiarimenti e le specifiche del Bando, con un consueto spazio finale per le domande dal pubblico.
Ricordiamo infine che per la prima volta il bando Inail è aperto anche alle imprese agricole.

L’incontro si svolgerà Martedì 26 settembre 2017 ore 15.30 presso l’Auditorium biblioteca “Loria” in via Rodolfo Pio n. 1 a Carpi.

Per il bando INAIL- Ordinanza 13/2017

E’ gradita l’iscrizione al seminario attraverso l’indirizzo email: ricostruzioneimprese@regione.emilia-romagna.it

Regione Emilia Romagna
Agenzia Regionale per la Ricostruzione – Sisma 2012
Sportello ricostruzione imprese
numero verde 800 407 407

ulteriori informazioni

Per gli architetti: 3 crediti formativi.
Crediti formativi – IMPORTANTE: al fine di evitare spiacevoli inconvenienti si ricorda a tutti gli iscritti che, per ottenere il rilascio dei CFP è obbligatorio apporre la propria firma e l’orario in entrata e in uscita sul registro presenze. Non saranno più accettate registrazioni parziali. Si precisa inoltre che i CFP saranno riconosciuti solo per la presenza per l’intera durata dell’evento formativo.

5° ANNIVERSARIO SISMA EMILIA 2012

Organizzato dall’Ordine degli Architetti P.P.C. della provincia di Modena in collaborazione con la Federazione Ordini Architetti P.P.C. Emilia-Romagna – Referente arch. Sandra Losi

A cinque anni dal sisma emiliano del maggio 2012 l’Ordine degli Architetti PPC della provincia di Modena ha organizzato una serie di iniziative con l’obiettivo di operare una ricognizione dello stato dell’arte dal punto di vista dei professionisti che, a vario titolo, sono a tutt’oggi coinvolti nel processo della ricostruzione, e dei vari protagonisti della filiera che con gli stessi professionisti si sono confrontati a partire dall’evento sismico.

venerdì 26 maggio 2017 | ore 9.00 – 19.30
Carpi, Palazzo dei Pio – Sala delle Vedute – Piazza Martiri e Sopralluoghi

sabato 27 maggio 2017 | ore 9.00 – 17.00
Concordia sulla Secchia – Municipio – Sala consiliare – Piazza 29 maggio e Sopralluoghi

Temi delle relazioni e dei dibattiti:
1- La ricostruzione vista dai professionisti
2- La percezione del rischio sismico
3- Il paesaggio della ricostruzione
4- I tempi della ricostruzione
5- Etica e ricostruzione
6- Cittadini  e tecnici resilienti
7- Il contributo degli architetti italiani per la ricostruzione: Ricostruire l’Identità
9- L’attenzione al progetto nella ricostruzione
8- La formazione nella ricostruzione
9- La trasparenza nella costruzione degli strumenti e nella comunicazione dei dati della ricostruzione

 

PROGRAMMA (Il programma è suscettibile di modifiche)

26 maggio | ore 09.00 – 10.00   Sopralluogo * (1 CFP)
Carpi – Chiesa di San Nicolò (modulo iscrizione)

26 maggio | ore 10.30 – 13.30   Convegno (3 CFP)
Percezione del rischio sismico e misure di prevenzione a cinque anni dal sisma
Carpi – Palazzo dei Pio (modulo iscrizione)

26 maggio | ore 14.30 – 15.30   Sopralluogo (1 CFP)
Carpi – Duomo (modulo iscrizione)

26 maggio | ore 15.30 – 19.30   Seminario e Tavola rotonda (4 CFP)
La ricostruzione vista dai professionisti
Carpi – Palazzo dei Pio (modulo iscrizione)

27 maggio | ore 9.00 – 12.00   Convegno (3 CFP)
IL BANDO “RICOSTRUIRE L’IDENTITA’”: IL RESTAURO DEL PORTALE D’INGRESSO E DELLA CAPPELLA DEI PARTIGIANI DEL CIMITERO MONUMENTALE finanziato con il contributo degli architetti italiani
La ricostruzione a Concordia sulla Secchia
Concordia sulla Secchia – Sede Comunale  (modulo iscrizione)

27 maggio | ore 12.00 – 13.00   Sopralluogo (1 CFP)
Concordia sulla Secchia – Cimitero Monumentale (modulo iscrizione)

27 maggio | ore 16.00 – 17.00   Sopralluogo * (1 CFP)
Rivara e San Felice – Chiese (modulo iscrizione)

*Si precisa che per che per i sopralluoghi a San Nicolo’, Rivara e San Felice è obbligatorio dotarsi di DPI

SOPRALLUOGHI (max 30 partecipanti)

SEMINARI E CONVEGNI (max 90 partecipanti)

INFORMAZIONI SU COME ARRIVARE, PARCHEGGI, RISTORANTI, ALBERGHI

Per informazioni:
Ordine Architetti Modena
tel. 059 333929 (attivo dal lunedì al venerdì dalle 12 alle 14)
ordine@ordinearchitetti.mo.it
ilmodulorosso@gmail.com

corso BIM con ALLPLAN

Organizzato da Allplan Italia S.r.l.

2 – 23 novembre 2016 | ore 9.00 – 13.00 e 14.00 – 17.00 (42 ore)
Carpi MO – Via Fratelli Rosselli 10

Programma:
Introduzione, struttura Opera, Creazione di un modello d’esempio, completamento della pianta 3d, scale, creazione del piano superiore, livelli tetto, definizione linee di sezione, impostazione derivati, tavole di stampa, funzionalità del motore parasolid,scambio dati nel formato BIMe nei formati tradizionali.

Obiettivi formativi:
Apprendere i fondamenti della modellazione tridimensionale nella progettazione architettonica BIM.
Esercitarsi concretamente realizzando in aula il progetto di un edificio attraverso l’uso del software BIM Allplan.

Quota iscrizione: € 590,00 + IVA.

Materiale didattico fornito sotto forma multimediale.
Ogni partecipante dovrà utilizzare il proprio PC portatile con cui svolgere le esercitazioni proposte dal docente.
In caso non si disponga di una versione di Allplan 2017, sarà fornita una licenza della durata di 30 gg.

PROGRAMMA – SCHEDA ADESIONE

Per informazioni:
italia@allplan.com

convegno Cambiamenti climatici

Organizzato da La Casa Verde s.r.l.s.

convegno Cambiamenti climatici… cosa fare nell’immediato

19 marzo 2016 | ore 9.00 – 12.30
presso Sala Congressi “Peruzzi” (Carpi – viale Peruzzi – c/o Stazione Autocorriere)

Programma:

Cambiamenti climatici… invertiamo la rotta del nostro stile di vita.
Relatore: Norbert Lantschner, già ideatore di CasaClima, e Presidente Fondazione ClimAbita

Perché il legno nel sistema costruttivo degli edifici? Confronto tra legno e cemento armato-laterizio.
Relatore: prof. Enrico De Angelis, docente Politecnico di Milano

Quartieri ecologici, è il momento di cambiare, i primi eco-quartieri in Emilia-Romagna.
Relatore: arch. Gabriella Lungo , scrittrice, autore su bioedilizia

Per gli architetti è previsto il riconoscimento di n. 2 CFP, la registrazione dei partecipanti avverrà all’ingresso.

PROGRAMMA E ISCRIZIONE

seminario
Isolamento acustico delle partizioni interne a secco

Organizzato dal Gruppo Area 4 – sostenibilità, energia rinnovabile, valutazione energetica
dell’Ordine degli Architetti P.P.C. della provincia di Modena

Il collegamento tra la partizione interessata e gli elementi di fabbrica circostanti è un fattore determinante sul risultato. Sono rilevanti anche la posa e l’inserimento di porte e di impianti.

Oltre a tali aspetti, si illustreranno, attraverso esempi pratici:
– pregi e difetti della specifica tecnologia
– criteri di scelta della soluzione appropriata, in rapporto al disturbo rilevato/previsto
– limiti di legge e norme
– indicazioni sulla valutazione delle schede tecniche dei prodotti
– adeguamento di partizioni esistenti
– influenza delle porte interne sul risultato finale, criteri di scelta e posa in opera

Argomenti specifici trattati:
– Il requisito acustico dell’isolamento dai rumori aerei interni all’edificio
– Analisi prestazionale di massima delle diverse soluzioni disponibili
– Formule per il calcolo di massima del potere fonoisolante di partizioni a secco
– Grandezze e parametri utili ad un dimensionamento efficace
– Analisi delle tecnologie disponibili sul mercato
– Lettura ed interpretazione delle certificazioni di laboratorio
– Esempi pratici di intervento e valutazione dell’efficacia

Programma

Il seminario, sarà condotto dall’ing. Enrico Manzi e dall’ing. Fabrizio Bonardi, docenti e liberi professionisti specializzati in acustica.

Data e luogo: mercoledì 4 novembre 2015 – ore 14.30-18.30, presso la sede dello sponsor CENTRO SERRAMENTI s.r.l. – via della Meccanica 27/5 – Carpi MO.

Quota d’iscrizione: partecipazione gratuita. Iscrizione obbligatoria tramite la piattaforma iM@teria (codice evento ARMO07092015115026T03CFP00400)
La compilazione della scheda di adesione costituisce un atto formale di iscrizione al corso e non una semplice manifestazione di interesse, qualora dovessero subentrare impedimenti alla partecipazione è necessario avvisare tempestivamente la Segreteria dell’Ordine. Sono disponibili n. 30 posti, le iscrizioni verranno accettate in ordine di arrivo fino ad esaurimento dei posti disponibili.

Crediti formativi ARCHITETTI: per questa iniziativa verranno riconosciuti n. 4 crediti formativi professionali (conformemente a quanto previsto dal Regolamento per l’aggiornamento della competenza professionale pubblicato sul Bollettino Ufficiale del Ministero della Giustizia n. 17 del 15.09.13).

Per informazioni:
Ordine Architetti Modena
tel. 059/333929 (attivo dal lunedì al venerdì dalle 12 alle 14)
ordine@ordinearchitetti.mo.it