Conto termico: aggiornate le regole per l’accesso agli incentivi

By 8 Lug, 2014
no image added yet.

Il GSE comunica che sono state aggiornate le “Regole Applicative del D.M. 28 dicembre 2012” afferenti all’incentivazione della produzione di energia termica da fonti rinnovabili e degli interventi di piccole dimensioni

Con comunicazione del 4 dicembre 2013 il Gestore dei Servizi Energetici (GSE) ha pubblicato un aggiornamento delle regole applicative del decreto ministeriale del 28 dicembre 2012 afferente le modalità di incentivazione per interventi di incremento dell’efficienza energetica e di produzione di energia termica da fonti rinnovabili conclusi a decorrere dal 3 gennaio 2013 (data di entrata in vigore del decreto).

In particolare questo sistema di incentivazione si applica:

– per gli interventi di incremento dell’efficienza energetica in edifici esistenti (art. 4, comma 1):

  1. isolamento termico di superfici opache delimitanti il volume climatizzato;
  2. sostituzione di chiusure trasparenti comprensive di infissi delimitanti il volume climatizzato;
  3. sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con generatori di calore a condensazione di qualsiasi potenza;
  4. installazione di sistemi di schermatura e/o ombreggiamento di chiusure trasparenti con esposizione da ESE a O, fissi o mobili, non trasportabili.

– per gli interventi di piccole dimensioni di produzione di energia termica da fonti rinnovabili e di sistemi ad alta efficienza (art. 4, comma 2):

  1. sostituzione di impianti di climatizzazione invernale esistenti con impianti di climatizzazione invernale utilizzanti pompe di calore elettriche o a gas, anche geotermiche (con potenza termica utile nominale fino a 1000 kWt);
  2. sostituzione di impianti di climatizzazione invernale o di riscaldamento delle serre esistenti e dei fabbricati rurali esistenti con generatori di calore alimentati da biomassa (con potenza termica nominale fino a 1000 kWt);
  3. installazione di collettori solari termici, anche abbinati a sistemi di solar cooling (con superficie solare lorda fino a 1000 m2);
  4. sostituzione di scaldacqua elettrici con scaldacqua a pompa di calore.

L’aggiornamento delle regole applicative ha riguardato principalmente:

  • il contratto tra Soggetto Responsabile dell’intervento e GSE, in conformità al contratto tipo di cui alla deliberazione dell’Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas 25 luglio 2013 338/2013/R/efr;
  • la documentazione contabile attestante i costi sostenuti ai fini dell’ammissione agli incentivi;
  • il contratto di rendimento energetico (energy performance contract – EPC) che l’Amministrazione pubblica, che intenda avvalersi di una ESCO, deve sottoscrivere;
  • il contratto di prestazione/servizio energetico (rendimento energetico o di servizio energia, anche Plus) che il soggetto privato, che intenda avvalersi di una ESCO, deve sottoscrivere.

Infine sono stati integrati alcuni degli allegati relativi alla modulistica necessaria per accedere all’incentivo

ulteriori informazioni