Home » viaggio d’autore
Musei del cibo in Emilia-Romagna

viaggio d’autore
Musei del cibo in Emilia-Romagna

Promosso da:
Ordine degli Architetti, Paesaggisti, Pianificatori e Conservatori della provincia di Modena
Fondazione Architetti, Paesaggisti, Pianificatori e Conservatori della provincia di Modena
Ordine degli Architetti, Paesaggisti, Pianificatori e Conservatori della provincia di Reggio Emilia
e ProViaggiArchitettura

in collaborazione con
KAIROS s.n.c.
iGuzzini

13 ottobre 2015
I musei del cibo: luoghi di memoria e di progetto*
Il viaggio intende presentare, al tempo dei grandi eventi di Milano: Expo 2015 e Arte&Food alla Triennale** i nuovi concetti e valori che oggi il Museo rappresenta, per coniugarli con il linguaggio del cibo.
Con la guida del Dott. Giancarlo Gonizzi curatore dei Musei del Cibo di Parma, e degli architetti Alberto Bordi e Marco Zarotti saranno percorse tre tappe fondamentali del
circuito dei Musei del Cibo, unico in Italia per numero di sedi e ricchezza di materiali, nati come luogo di diffusione della memoria e della cultura legata agli eccezionali prodotti, che dalla storia traggono origine e identità, per rendere sempre più attrattivo il territorio del Parmense.
Ed è proprio grazie a questa versatilità dell’agricoltura che questo territorio oggi vanta il più alto numero dei musei del cibo e del gusto in Emilia Romagna: sette su venticinque sparsi su tutto il territorio regionale.
Tutti nascono dall’esigenza di custodire e raccontare al visitatore non soltanto un prodotto, ma anche l’invisibile lavoro che ci sta dietro, quel patrimonio immateriale fatto di esperienze, mestieri e saperi concreti con l’obiettivo di verificare se un museo del cibo possa servire non solo a conservare modelli di esistenza relegati nel passato, ma anche a promuoverne una rinnovata vitalità, per sé, per il territorio e per la sua comunità.
* Rif. Cinzia Malaguti – Gennaio 2011
** EXPO Milano 2015-09-21 Nutrire il pianeta, energia per la vita
Triennale Milano Arte & Foods fino al 1° novembre 2015

Programma:
7.30 partenza da Modena
9.30 arrivo alla Corte di Giarola – visita ai Musei della Pasta, del Pomodoro e del Vino accompagnati dal Direttore dei Musei e dagli architetti progettisti
12.30 partenza per Ariola
13.00 arrivo ad Ariola – visita guidata alla Cantina con degustazione/pranzo
15.00 visita al Museo del Prosciutto a Langhirano accompagnati dal Direttore dei Musei e dall’Architetto progettista
16.30 partenza per Modena
18.30 arrivo a Modena

Quota Euro 45,00* (con 26-30 partecipanti). Il viaggio é aperto a tutti gli architetti e loro familiari/amici.
Servizi compresi nella quota di partecipazione:
Viaggio A/R in Pullman GT.
Visita ai Musei della Pasta, del Pomodoro, del Vino e del Prosciutto.
Menù degustazione presso Cantina di Ariola.

Programma

Iscrizioni entro il 30 settembre 2015 prorogare al 6 ottobre sul sito di ProViaggiArchitettura

Crediti formativi professionali:
La presente attività rientra tra quelle previste al punto 5.4 “lettera f) viaggi di studio” delle linee guida: 1 CFP per ogni giorno di visita. L’iscritto dovrà caricare l’attestato di partecipazione sulla piattaforma iM@teria seguendo la seguente procedura:

COME INSERIRE LE ISTANZE/AUTOCERTIFICAZIONI?
Innanzitutto gli iscritti che non hanno ancora provveduto devono procedere alla richiesta delle nuove credenziali di accesso alla Piattaforma iM@teria tramite la procedura unificata di autenticazione utente al link: https://albounico.awn.it/primo.aspx
Una volta effettuato l’accesso, l’iscritto dovrà selezionare “Le mie certificazioni” (riga grigia sottostante a “stampa situazione formativa”) e successivamente selezionare la voce “Nuova Certificazione” (sopra la riga grigia): si aprirà un form da compilare.
Occorre fare attenzione nel campo “Data di riferimento” ad inserire la data di svolgimento dell’attività da validare perché tale data determina in che periodo verranno attribuiti i Crediti Formativi riconosciuti.
Dopo avere completato l’inserimento, occorre salvare e successivamente caricare la documentazione a supporto della richiesta.
Successivamente premere “invia certificazione”.
L’Ordine procederà all’autorizzazione della richiesta attraverso la piattaforma; si precisa che la documentazione a supporto delle richieste è obbligatoria.

 

Data 13/10/2015

Luogo Modena

Crediti 1