Category

Notizie

Questionario conoscitivo sulle Soluzioni passive

By | Notizie | No Comments

L’Accademia Europea di Ricerca EURAC di Bolzano ha richiesto l’aiuto dell’Ordine per la divulgazione di un questionario investigativo che possa far luce sullo stato di conoscenza e diffusione delle soluzioni passive.

L’indagine aspira a definire i limiti e le barriere sociali, culturali, economiche e tecnologiche che hanno limitato (almeno negli ultimi anni) l’utilizzo di soluzioni passive.

La ricerca è nata a seguito dei risultati pubblicati nell’articolo “Nearly Zero Energy Buildings: An Overview of the Main Construction Features across Europe” (Buildings 2017, 7(2), 43), in cui sono stati analizzati 411 edifici ad elevata efficienza energetica (nZEBs) realizzati in Europa.

I risultati ottenuti mostrano come le caratteristiche prestazionali dei componenti edilizi e degli impianti siano simili in diversi contesti climatici.

L’Istituto di ricerca si occupa prevalentemente di sviluppo, implementazione e diffusione di soluzioni tecnologiche, strategie di pianificazione e metodologie di analisi e valutazione dei potenziali energetici degli edifici (efficienza energetica, risparmio energetico ed energie rinnovabili). Considerato che le soluzioni passive sono una componente essenziale per il raggiungimento degli obiettivi energetici e di comfort interno, e risultino così sotto-utilizzate dal settore edile, il proposito dell’Accademia è analizzarne i motivi, partendo dallo stato di conoscenza dei professionisti del settore. Per questo è stato elaborato un questionario di una quindicina di domande (circa 10 minuti di tempo per la compilazione).

Per il questionario: https://goo.gl/forms/FxUFDPlhE6CT0Myz1

I risultati saranno raccolti in forma anonima e le conclusioni, una volta elaborate, condivise pubblicamente.

Segnalazione progetti di architettura e interior design per pubblicazione

By | Notizie | No Comments

Il Consiglio dell’Ordine è stato contattato dall’Editore delle riviste di architettura e design www.rivistaprogetti.com | www.designplaza.it | www.archifood.com | www.archimovietv.com

Al fine di realizzare su una delle riviste citate un inserto speciale dedicato alla provincia di Modena, è stata richiesta la collaborazione dell’Ordine per segnalare la possibilità di pubblicare, a titolo gratuito, progetti e architetti “interessanti” nel racconto di architettura e di interior design del nostro territorio. La selezione riguarderà 10 – 15 progetti.

Il sistema editoriale è supportato da partner commerciali, nel caso specifico la multinazionale Corradi Outdoor in collaborazione con uno dei suoi rivenditori di zona specialista del segmento C.D.C.

La redazione e il Direttore editoriale Emanuele Scapini saranno presenti presso lo Showroom C.D.C. (VIA RADICI, 5 – CASALGRANDE RE) nella giornata di giovedì 19 ottobre 2017, tale showroom sarà “redazione temporanea per un giorno” dove i giornalisti, su singoli appuntamenti della durata di circa mezz’ora, intervisteranno nell’arco della giornata un massimo di 12 progettisti.

Per eventuali approfondimenti e prenotare l’appuntamento per il 19 ottobre è possibile contattare la redazione al numero 0721 897567 oppure inviare mail a marketing@archikiller.com all’attenzione di Silvia Conde.

 

 

 

Villa Pucci – Modena: edificio da tutelare – aggiornamento

By | Notizie | No Comments

25 ottobre – A distanza  di un mese dalla comunicazione inviata, dal Comune di Modena non è pervenuta alcuna risposta. L’ordine proseguirà nella promozione di azioni e nella sensibilizzazione nei confronti della salvaguardia del patrimonio edilizio ancora presente a Modena.

 

29 settembre – Il Consiglio dell’Ordine degli Architetti di Modena ha ricevuto dalla Commissione per la Qualità Architettonica e il Paesaggio del Comune di Modena in carica, una segnalazione in merito all’edificio, sito in via Castelvetro n. 32 a Modena, denominato “Villa Pucci”.

Come evidenziato dalla Commissione stessa, e pienamente condiviso dall’Ordine, considerata la qualità architettonica e formale dell’edificio, si ritiene che il vincolo a “Riqualificazione e ricomposizione tipologica” non sia sufficiente a tutelarne il valore architettonico e storico/testimoniale.

Il Consiglio dell’Ordine ha scritto al Comune di Modena chiedendo di apporre su “Villa Pucci” un vincolo conservativo di grado superiore, ad esempio Restauro e Risanamento Conservativo.

Si pubblica la lettera inviata al Sindaco, all’Assessora alla Pianificazione Territoriale e Trasformazione Edilizia ed all’Assessore alla Cultura del Comune di Modena.

Confidando che l’Amministrazione possa accogliere positivamente la richiesta, eventuali aggiornamenti verranno tempestivamente pubblicati in questa pagina.

ENEA – Osservatorio nazionale edifici NZEB

By | Notizie | No Comments

Nell’ambito dell’accordo di programma “Ricerca di Sistema Elettrico” con il Ministero dello Sviluppo economico, l’Unità Tecnica Efficienza Energetica dell’ENEA sta sviluppando una ricerca finalizzata alla creazione di un Osservatorio nazionale degli edifici NZEB, per monitorare nel tempo la realizzazione degli edifici ad alta prestazione nel nostro Paese e fornire a progettisti e decisori esempi di tecnologie e buone pratiche, di edifici nuovi e ristrutturati.

Per completare e ampliare le informazioni a disposizione di ENEA si rivela essenziale l’apporto conoscitivo dei professionisti su casi di NZEB progettati, realizzati, certificati (dotati di APE).

I dati acquisiti verranno inoltre utilizzati per arricchire l’osservatorio con schede informative per ciascun edificio, in cui saranno evidenziati i nomi dei progettisti, degli esperti impegnati nella realizzazione e dei soggetti che faciliteranno l’acquisizione delle informazioni.

Chiediamo pertanto supporto a questo Ordine affinché, attraverso i sistemi e i canali di comunicazione che riterrà più efficaci, informi i propri iscritti del progetto fin qui illustrato, stimolandoli a partecipare e a collaborare con il gruppo di ricerca ENEA.

Per segnalare un edificio NZEB i professionisti potranno, in un primo momento, contattare ENEA tramite la pagina www.portale4e.it/contatti.aspx, scrivendo “Osservatorio NZEB” come oggetto del messaggio. Saranno quindi contattati per poter comunicare ulteriori informazioni.

Successivamente potranno seguire l’evoluzione dell’Osservatorio sul Portale4e dove le schede riassuntive dei NZEB saranno fruibili da operatori e cittadini.

Guida alla Redazione dei Bandi

By | Notizie | No Comments

AGGIORNATA AL “DECRETO CORRETTIVO” LA GUIDA AI BANDI PER I CONCORSI E PER L’AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI ARCHITETTURA E INGEGNERIA REDATTA DAL CONSIGLIO NAZIONALE ARCHITETTI PPC

Con l’obiettivo di supportare le Stazioni Appaltanti nella stesura dei documenti di gara e di rilanciare il concorso di progettazione, quale migliore strumento per promuovere  la qualità delle prestazioni professionali, il Consiglio Nazionale Architetti P.P.C. ha redatto una Guida alla Redazione dei Bandi per  i concorsi di progettazione e di idee e per  l’affidamento dei Servizi di Architettura e Ingegneria,  nel rispetto del nuovo Codice dei contratti (D.Lgs.50/2016) e delle Linee guida attuative emanate dall’ANAC nel 2016.

La guida suddetta, già precedentemente pubblicata, è stata aggiornata alle novità introdotte dal cosiddetto  “Decreto correttivo” (D.Lgs.56/2017) e  si articola in due parti.

La prima è riservata alle  modalità di affidamento della progettazione a mezzo dei concorsi ed agli strumenti da utilizzare  ai sensi degli artt. 152-153-154-155-156 del codice. Alla prima parte sono allegati  i bandi tipo per concorsi di progettazione e di idee ed un regolamento a cui  i soggetti banditori potranno fare riferimento per conseguire  un eventuale  patrocinio o un giudizio positivo da parte del CNAPPC (rating concorsi).

La seconda parte è riservata alle modalità di affidamento di Servizi di Architettura e Ingegneria, in relazione alla fasce di importo stimato dei corrispettivi posti a base di gara, in applicazione degli artt.36 e 157 del codice (D.Lgs.50/2016 e ss.mm.ii.). Alla seconda parte sono allegati i documenti di gara, che possono essere utili sia alle  stazioni appaltanti che ai professionisti interessati a partecipare alle procedure di affidamento.

Le Stazioni Appaltanti, i RUP  ed i professionisti interessati, al link http://www.awn.it/professione/lavori-pubblici/guida-alla-redazione-dei-bandi, potranno scaricare la guida ed i bandi, che vengono costantemente aggiornati, in relazione all’evoluzione della normativa.

 

Questionario per tesi di laurea Edifici NZEB

By | Notizie | No Comments

Si pubblica la richiesta di compilazione di un questionario utile alla stesura di una tesi di laurea:

Gent.le signore,

sono una studentessa del Politecnico di Bari del corso di laurea in Ingegneria Edile-Architettura e sto attualmente scrivendo il mio lavoro di tesi presso il Fraunhofer IBP (Institute for Building Physics) di Stoccarda. Si tratta di una ricerca su tecnologie, strategie e materiali economicamente efficienti per gli edifici ad energia quasi zero, in particolare nel caso delle abitazioni plurifamiliari di nuova costruzione. Il lavoro rientra nell’ambito del progetto CoNZEBs dell’Unione Europea.

L’idea è quella di raccogliere informazioni sui costi da casi studio esistenti. Di conseguenza vorrei chiederle se è possibile inoltrare questa mail agli iscritti al vostro Ordine tramite newsletter o il vostro sito web, cosicchè possano rispondere al nostro questionario in merito ad un edificio nZEB al quale hanno lavorato e indicarci quali tecnologie si sono dimostrate impiegabili ad un costo non elevato.

Link al questionario:        https://survey.ibp.fraunhofer.de/eer/index.php/511754?lang=it

In attesa di un suo riscontro e ringraziandola anticipatamente per la disponibilità, porgo

Cordiali saluti,

Ida Giulia Sgura
Master student
Buildings – Districts – Cities
Department Energy Efficiency and Indoor Climate
Fraunhofer Institute for Building Physics IBP
Nobelstr. 12 | 70569 Stuttgart | Germany

Audizioni per Riqualificazione Ex S. Agostino: la memoria presentata dall’Ordine

By | Notizie | No Comments

L’Ordine Architetti della provincia di Modena, nella persona della Presidente, arch. Anna Allesina, in qualità di soggetto portatore di interesse nei confronti dell’Accordo di Programma in variante alla pianificazione urbanistica ai sensi dell’articolo 40 legge regionale 20/2000 e dell’articolo 34 D.Lgs. 267/2000 – Programma di Riqualificazione Urbana (PRU) “Complesso dell’Ex Ospedale Sant’Agostino” in Variante al Piano Operativo Comunale (POC). Varianti al Piano Strutturale Comunale (PSC) e al Regolamento Urbanistico Edilizio (RUE), in occasione dell’audizione tenutasi mercoledì 06/09/2017 alle ore 16.00 presso il Comune di Modena, ha prodotto l’allegata MEMORIA di natura propositiva‐metodologica, ai sensi dell’articolo 10 L. 241/1990 e s.m.i.

CONSIGLIO DI DISCIPLINA – Raccolta candidature

By | Notizie | No Comments

FORMAZIONE DEL CONSIGLIO DI DISCIPLINA CON COMPETENZA TERRITORIALE ESTESA TRA GLI ORDINI ARCHITETTI P.P.C. DI MODENA E DI REGGIO EMILIA
RACCOLTA CANDIDATURE

A seguito della raccolta di manifestazioni di interesse per la costituzione del Consiglio di Disciplina interprovinciale con competenza territoriale estesa tra gli Ordini di Modena e Reggio Emilia, con sede presso l’Ordine di Modena,

premessa
L’art. 8 della Legge di riforma degli ordinamenti professionali, D.P.R. 137/2012, istituisce i Consigli di Disciplina, organismi costituiti presso ogni Ordine territoriale cui sono affidati i compiti di valutazione preliminare, istruzione e decisione delle questioni disciplinari riguardanti gli iscritti all’Albo.

Il Consiglio di Disciplina Interprovinciale degli Ordini Architetti P.P.C. di Modena e Reggio Emilia sarà composto da 15 consiglieri, resterà in carica per il quadriennio 2017/2021, con sede presso l’Ordine di Modena, Via Ungaretti 20.

I criteri e le modalità di designazione dei componenti, riportati nel regolamento pubblicato sul Bollettino Ufficiale del Ministero della Giustizia n. 23 del 15/12/2012, sono i seguenti:

  • la presentazione delle candidature dovrà avvenire entro e non oltre il 5 settembre 2017 tramite PEC all’indirizzo oappc.modena@archiworldpec.it;
  • successivamente il Consiglio dell’Ordine individuerà n. 30 nominativi da comunicare al Presidente del Tribunale di Modena, si precisa che di 30 nominativi il Presidente del Tribunale ne selezionerà 15, pertanto la presentazione della candidatura non implica necessariamente la successiva nomina;
  • almeno i due terzi dei nominativi individuati dovranno essere iscritti all’Ordine Architetti P.P.C.;
  • la nomina dei componenti il Consiglio di Disciplina sarà effettuata dal Presidente del Tribunale sulla base delle domande presentate dall’Ordine.

I procedimenti disciplinari saranno trattati secondo la normativa vigente (R.D. 2537/1925, art. 44 e seguenti).
Un eventuale rimborso spese verrà in seguito valutato dai rispettivi Consigli degli Ordini di Modena e di Reggio Emilia.

presentazione candidatura
La candidatura dovrà essere inviata, entro il 5 settembre 2017, mediante l’invio della domanda e del curriculum vitae redatti secondo i seguenti modelli e, come anticipato, dovrà essere inviata nuovamente anche da coloro che hanno già inviato manifestazione di interesse:
domanda candidatura Architetti P.P.C. iscritti
fac-simile CV Architetti P.P.C.

requisiti
Ai fini della nomina a componente del Consiglio di Disciplina interprovinciale di Modena e Reggio Emilia, occorre possedere i seguenti requisiti:

  • non avere legami di parentela o affinità entro il 3° grado o di coniugio con altro professionista eletto nei medesimi Consigli dell’Ordine;
  • non avere legami societari con altro professionista eletto nei medesimi Consigli dell’Ordine;
  • non aver riportato condanne con sentenza irrevocabile, salvi gli effetti della riabilitazione alla reclusione, per un tempo pari o superiore a un anno per un delitto contro la pubblica amministrazione, contro la fede pubblica, contro il patrimonio, contro l’ordine pubblico, contro l’economia pubblica, ovvero per un delitto in materia tributaria; alla reclusione per un tempo pari o superiore a 2 anni per un qualunque delitto non colposo;
  • non essere stato sottoposto a misure di prevenzione personali disposte dall’autorità giudiziaria ai sensi del decreto legislativo 6 settembre 2011, n. 159, salvi gli effetti della riabilitazione;
  • non aver subito sanzioni disciplinari nei 5 anni precedenti la data di presentazione della candidatura a componente il Consiglio di Disciplina;
  • avere una anzianità di scrizione almeno pari a 5 anni;
  • aver preso piena conoscenza del Regolamento per la designazione dei componenti i Consigli di disciplina territoriali degli Ordini degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori, pubblicato sul BUMG n. 23 del 15 dicembre 2012;
  • essere in regola con il pagamento della quota di iscrizione all’Albo;
  • essere in regola con l’adempimento dell’obbligo formativo per il triennio 2014/2016.

A disposizione per eventuali chiarimenti, si inviano cordiali saluti.

_________________________________________________________
architettimodena
ordine degli architetti, pianificatori, paesaggisti e conservatori

tel 059 333929 (attivo dal lun. al ven. dalle 12 alle 14)
fax 059 6230163
e-mail: ordine@ordinearchitetti.mo.it
PEC: oappc.modena@archiworldpec.it
_________________________________________________________

nuovo Codice Deontologico in vigore dal 1 settembre 2017

By | Notizie | No Comments

Si pubblica il nuovo CODICE DEONTOLOGICO DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI, CONSERVATORI, ARCHITETTI IUNIOR e PIANIFICATORI IUNIOR ITALIANI che sostituisce, mantenendone invariato l’impianto generale, il Codice entrato in vigore il 1 gennaio 2014, al termine di una importante fase di riforma che ha determinato grandi novità per il sistema professionale.

In questi tre anni e mezzo, nel corso dei quali si sono insediati i nuovi Consigli di Disciplina, una delle grandi novità di quella stagione di riforme, sono stati molteplici le proposte di modifica al Codice pervenute al Consiglio Nazionale da parte degli Ordini, Federazioni e Consulte.

Il gruppo operativo deontologia, istituito nel 2016 dal Consiglio Nazionale Architetti congiuntamente con l’Ufficio di Presidenza della Conferenza degli Ordini, composto dai rappresentanti di alcuni Ordini, dal consigliere nazionale delegato e da un componente dell’Ufficio di Presidenza, ha effettuato l’importante attività di “manutenzione del Codice” proprio partendo da quei contributi e integrandoli con i correttivi ritenuti utili per snellire il testo e con nuove previsioni funzionali all’impianto generale.

Il processo di revisione è stato particolarmente articolato per garantire il costante coinvolgimento di tutte le componenti del sistema ordinistico.Le elaborazioni del gruppo operativo deontologia sono state discusse in Consiglio Nazionale, nel Tavolo di Lavoro ordinamento e successivamente in Delegazione Consultiva a base regionale, per giungere alla votazione della Conferenza degli Ordini nella seduta del 16 giugno 2017, nel corso della quale sono stati presentati e votati specifici, ulteriori emendamenti.

Un percorso di elaborazione complesso che consente di ritenere il presente Codice Deontologico il risultato di un ampio e consapevole processo partecipativo su una materia, quella deontologica, centrale per l’esercizio dell’attività professionale nella tutela dell’interesse pubblico.

I nuovi articoli fanno riferimento alle specifiche esigenze di:
– disciplinare l’attività del professionista impegnato in operazioni di volontariato
– richiamare alcune specifiche situazioni di incompatibilità di legge
– sottolineare l’importanza e le responsabilità dei componenti dei Consigli / Collegi di Disciplina
– ribadire la centralità dell’autonomia di giudizio, tecnica e intellettuale dei professionisti dipendenti.

Il nuovo Codice deontologico è stato approvato dal Consiglio Nazionale nella seduta del 28 giugno 2017 ed entrerà in vigore il 1 settembre 2017.